Cronaca

Tent'anni di Università: le novità

Una lezione dell'anno scorso

Una lezione dell'anno scorso

L’Università Popolare di Fabriano festeggia un traguardo importante, il suo trentesimo compleanno. Per una realtà formativa, potrebbero apparentemente sembrare pochi anni, eppure sono tanti poiché rappresentano una storia densa di vite umane significative. Sin dal suo primo anno, il 1989, nata nel pensiero della prof. Marisa Bianchini questa Università ha generato nel territorio apprendimento, socialità, passione, formazione. “E’ stata ed è luogo di arte e cultura che ha coinvolto sempre tante persone – ricorda la presidente Fernanda Dirella - che hanno accolto con entusiasmo questa realtà associativa, che a quel tempo, sembrava tanto nuova per la nostra città. In questi tre lustri l’Università è stata come un treno con tante fermate, oltre 10.000 persone si sono coinvolte a vario titolo, hanno donato tempo, energie, bellezza per farla crescere e sviluppare fino a portarla fino ad oggi. La nostra città non più fare a meno dell’Università Popolare: abbiamo, in un tempo povero di risorse, sempre più bisogno di attingere a realtà che aprono al mondo e ci fanno sentire vivi ed operativi”. Giovedì 4 ottobre presso l’Oratorio della Carità ci sarà l’inaugurazione del nuovo anno accademico alle ore 16 alla presenza del presidente nazionale Unieda Francesco Florenzano con la presentazione del programma della nuova stagione: sono previste materie inedite come pronto soccorso domestico, la raccolta differenziata, lo spreco alimentare e molto altro. Per quanto riguarda i laboratori di grande innovazione l’informatica del cittadino digitale e il corso di cucina realizzato dalle allieve dell’Università. Per informazioni ed iscrizioni da lunedì 10 settembre la sede presso piazza Altini (complesso S. Benedetto) è aperta dalle ore 10 alle ore 12 fino al venerdì, ma anche via mail utilizzando l’indirizzo universitapopolarefabriano@gmail.com, oppure sul sito dell’Università.