Cronaca

Talk show in parrocchia

Per il nuovo anno la parrocchia della Misericordia di Fabriano ha in programma un’iniziativa di intrattenimento culturale come “i talk show filosofici”, un’occasione per riflettere insieme su tematiche attuali e fondamentali.

Si tratta di quattro incontri, voluti dal parroco don Umberto Rotili, che si svolgeranno presso il teatro parrocchiale san Giovanni Bosco in quattro venerdì consecutivi: il 25 gennaio, il primo febbraio, l’8 febbraio e il 15 febbraio, sempre alle ore 21.15.

Le serate si svolgeranno nella forma di un dibattito tra due esperti che dovranno confrontarsi  sul tema proposto dalla conduttrice, Federica Petruio, in mezz’ora di tempo. Dopodiché vi sarà un dibattito aperto con il pubblico, caldamente invitato a proporre nuove riflessioni. Nel primo incontro, il 25 gennaio, si dibatterà sul tema “Instagram delle mie brame, chi è il più bello del reame? L’uomo e l’immagine di se stesso nel mondo”. Un argomento affascinante, non solo per il mondo giovanile, notoriamente più impegnato nel mondo dei social network e delle realtà virtuali, ma anche per uomini e donne di ogni età. Ospiti di questa serata saranno il prof. Giorgio Tintino, filosofo e professore di storia e filosofia, nonché project leader della fondazione “Lavoroperlapersona” e il dott. Fabio Migliorini, psicologo e psicoterapeuta, docente di psicologia della religione e psicologia dello sviluppo presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale e docente di psicologia della comunicazione presso l’Istituto teologico marchigiano.

Il primo febbraio il tema verterà su “Lo ammazzo o lo perdono? L’uomo e la gestione dei conflitti”. Troppo spesso veniamo a conoscenza, nei fatti di cronaca, di violenze, soprusi e tradimenti ai quali le donne sono sottoposte da uomini che si nascondono dietro questioni di “amore”, d’onore o di gelosia. Questa vera e propria piaga sociale trae origine da una debolezza della donna o da una debolezza dell’uomo? Come si gestiscono i conflitti tra i due sessi, all’interno di una coppia? A queste e a molte altre domande simili dovranno rispondere la prof.ssa Silvia Pierosara, docente di filosofia morale presso l’Università di Macerata e la dott.ssa Gaia Rettura, psicologa e psicoterapeuta, direttrice dell’Accademia “Ildegarda” di Napoli.

“La seduzione del potere. L’uomo allo specchio” è al centro della discussione l’8 febbraio. Come mutano i rapporti con sé e con gli altri attraverso il filtro del potere? Questo è uno strumento nelle mani dell’uomo o, in un sistema economico-sociale come quello attuale, è vero piuttosto il contrario? Gli invitati saranno il prof. Luca Alici, docente di filosofia politica presso l’Università di Perugia e il dott. Andrea Cruciani, imprenditore attivo nel campo dell’economia civile e di comunione, amministratore delegato di TeamDev ed Agricolus.

Infine, il 15 febbraio, “Religione: magra consolazione o semplice verità? L’uomo e il suo bisogno di un Dio a propria immagine” ci porterà ai confini tra religione e filosofia. Da sempre l’uomo si interroga sulla natura di Dio e sulla possibilità di un rapporto con Lui. Nella società secolarizzata in cui viviamo oggi è più possibile un discorso religioso allo stesso tempo razionale e condiviso? Intervengono la dott.ssa Giorgia Stopponi, dottoranda in filosofia presso l’Università di Perugia e il dott. Marco Strona, sacerdote, dottore in filosofia e dottorando in ontologia trinitaria-teologica. Un teatro, due ospiti di alto livello, “uno contro l’altro”, una platea che interagisce, una conduttrice Federica Petruio, che condirà la serata con humor e professionalità per raccogliere la sfida sui…nodi della vita.