Cronaca

Ritorna il Settembre Organistico

Da sinstra don Armando Pierucci, Juan Paradell Solè e Paolo Devito

Da sinstra don Armando Pierucci, Juan Paradell Solè e Paolo Devito

Come succede ormai da ben 31 anni, riparte anche quest’anno la nota rassegna che porta a Fabriano nomi importanti del panorama della musica d’organo italiani e stranieri, ovvero il Settembre Organistico Fabrianese.
Con grande difficoltà e grazie alla collaborazione del Comune di Fabriano e soprattutto dell’Associazione “Commercianti del Centro”, sempre pronti ad appoggiare progetti di natura culturale e artistica che servano per far crescere la città, l’Associazione “Settembre Organistico” è riuscita a mettere in piedi un programma concertistico di grande respiro.
Nell’ambito di “Fabriano Creative City“ si è pensato infatti di favorire degli scambi musicali e culturali con altri Stati europei: per  il 2018  gli Stati selezionati sono l’Estonia e la Croazia, da cui provengono tre dei cinque musicisti che interverranno agli eventi. A loro verrà fatta conoscere la città, così da pubblicizzarla all’estero. Due nostri musicisti Paolo Devito e Mirella Dirminti, invece hanno già suonato nei due Paesi e riporteranno la loro esperienza musicale e culturale. Il calendario prevede cinque concerti con una sorpresa finale: l’ingresso è gratuito.

Si comincia giovedì 20 settembre presso la chiesa dei Ss. Biagio e Romualdo alle ore 21 con il concerto del maestro Nunzio Randazzo, organista molto conosciuto e docente al Conservatorio Rossini di Pesaro di “Teoria dell’Armonia e Analisi”.

Quindi giovedì 27 settembre presso la chiesa della Misericordia alle ore 21 si esibirà Marju Riisikamp, organista estone.

Si prosegue il 4 ottobre presso la chiesa della Misericordia alle ore 21: suonerà il duo croato “Duo quattro obbligato”- Elizabeta Zalovìc e Mirta Kudrna.

L’11 ottobre presso la Cattedrale di San Venanzio alle ore 21 si esibirà Juan Paradell Solè, primo organista della Cappella Sistina e Presidente onorario della rassegna.

E per chiudere la stagione ecco domenica 21 ottobre alle ore 19 presso la chiesa dei Ss. Biagio e Romualdo un concerto straordinario eseguito da una persona conosciuta in città! Ma sul nome rimane giustamente il riserbo. Altrimenti che sorpresa sarebbe?