Cronaca Fabriano

SS76: ancora dubbi sui licenziamenti e sui lavori

La SS76

La SS76


Ancora confusione per ciò che riguarda il raddoppio della SS76. Se da una parte i lavori dovrebbero ripartire, dall’altra non sono scongiurati i licenziamenti dei dipendenti (ben 59 su 147). La ditta Astaldi, che ha temporaneamente bloccato i lavori per crediti vantati e da percepire per altre opere già realizzate, pur essendo il lotto della Quadrilatero interamente finanziato, deve concludere il tratto di strada che da Fossato di Vico conduce a Serra San Quirico, quindi dall’Umbria alle Marche. E’ una corsa contro il tempo affinché si riesca a terminare la costruzione dell’asse viario che preoccupa in particolare le categorie produttive fabrianesi che si sono già messe in moto per allertare le maestranze politiche. Se non cambierà qualcosa nei prossimi giorni, i licenziamenti paventati scatteranno inevitabilmente. Ci sono in ballo nove milioni di euro per terminare le due ultime gallerie e collegare il perugino all’anconetano.